WEB SITE PROJECT guide lines by John Jan Popovic

Home pages e siti web personali

Proprio le pagine web personali - e i piccoli siti, hanno affermato il web come il più democratico medium editoriale, dove chiunque può pubblicare e diffondere il proprio messaggio.
Il web era inizialmente, quasi esclusivamente coperto con pagine prodotte da una persona singola. Purtroppo oggi giorno i siti web amatoriali o semiprofessionali possono difficilmente competere con siti professionali.


Il ruolo della Web agency

Se vi interessa raggiungere il successo, dovete realizzare il sito semplice da navigare e facile da comprendere, ovvero usabile. Sembra facile? Purtroppo, non è così! Curando un solo aspetto, il vostro sito non raggiungerà successo. Il ruolo della Web agency è sospeso t ra pubblicità, comunicazione e tecnologia. Per avviare l'attività con il contenuto editoriale che chiunque possa visitare, o vendere prodotti in tutto il mondo, servono le agenzie-web, che non sono più solo studi pubblicitari, né società di creativi e di programmatori specializzate in siti web.
Per quanto si registri un aumento percentuale dei siti eccellenti, si nota un peggioramento generale, dovuto probabilmente al disinteresse o all'inerzia che muove la crisi generale


Tendenze attuali
Quanto si spende per esere su web in Italia?

Un terzo dei clienti punterebbe maggiormente sulla promozione, mentre dimezzerebbe i soldi spesi in progetti grafici e creatività.

Mentre l'ipotesi di un restyling grafico interessa solo al 12% dei clienti.

Cresce l'interesse a potenziarne i contenuti e il rapporto con i clienti, usando i sistemi di Customer Relationship Management e di Content Management perchè sembra che pocchi committenti sono disposti a pagare per il mantenimento del sito.

Web agency ottimale
Come si sceglie una Web agency ottimale? Dipende dal tipo di progetto, ma è fondamentale che il cliente sia all'altezza di comprendere il mondo della comunicazione online. In fondo non si acquista un prodotto qualsiasi, ma un sistema di comunicazione e d'immagine che dovrebbe veicolare al target desiderato una serie di informazioni e di sensazioni riguardo a una attività, a un prodotto o un servizio. Perciò sta al cliente informarsi in anticipo, tenersi aggiornato sull'evoluzione del Web e sulle sue possibilità, in modo da gestire un confronto equilibrato tra i diversi potenziali fornitori ed evitare brutte sorprese.
Un buon metodo è quello a non chiedere l'oste come è il vino, ma la domanda rivolgere a un imparziale somelier (consulente esperto)!
Ovvero di prendere un consulente indipendente (Web strategist, Project Manager o Web Architect) che contatterà più di un'agenzia e confrontare come si avvicinano all'idea di comunicazione proposta, come tentano di portare avanti il progetto e che cosa consigliano. Spesso, al momento critico del preventivo, possono giungere al cliente offerte anche molto differenti le une dalle altre. Questo perché ci sono diversi tipi di agenzia: c'è la Web agency molto specializzata (per esempio in design di interfacce o in information architecture); c'è quella generalista, con molti dipendenti, in grado di strutturarsi per tipologia di attività; e c'è la piccola agenzia, magari non in grado di gestire progetti complessi, ma di sicuro partner ideale per una prima presenza in Rete.
Dal lato cliente dovrebbe sempre essere presente un project manager, che difende l'interesse del committente e che agisca in collaborazione con l'agenzia. Così si lavora meglio e si evitano le problematiche dovute a scarsa comunicazione degli obiettivi: certo, l'eccellenza di una Web agency si vede anche dalla capacità di prevedere le esigenze del cliente.
U na Web agency dovrebbe offrire prevalentemente consulenza, eseguire parti specifici del progetto, ed e fondamentale che l'agenzia sappia analizzare i bisogni dell'committente e che il professionista del Web sappia anticipare i desideri del committente .

Dal sito semplice al sistema web 2.0
Per quanto una Web agency possa indovinare le esigenze di un cliente, lui deve avere un'idea chiara a quale il tipo di presenza mira la sua azienda. Le possibilità sono molte e devono essere valutate con attenzione e non solo in una prospettiva di breve periodo.
C'è il sito base , statico, di tipo brochure, oggi offerto da molte agenzie in pacchetti standard personalizzabili a bassissimo prezzo. C'è sito istituzionale che presenta adeguatamente i prodotti e i servizi dell'azienda. C'è il sito di e-commerce , che vende i prodotti direttamente al consumatore, oppure il sito di e-procurement , che mette in grado la catena dei soggetti coinvolti nella produzione di svolgere in maniera automatica alcune parti del lavoro. C'è il extranet verticale , dal contenuto tipicamente informativo e incentrato su un argomento chiave: in genere è studiato per catturare un ampio traffico di visitatori e smistarlo sui siti delle aziende sponsor del progetto. E ancora, c'è il sito Intranet , che permette agli impiegati dell'azienda di comunicare e scambiarsi dati in modo più agile e ragionato. Prima ancora di rivolgersi alla Web agency, insomma, il potenziale cliente dovrebbe farsi un po' di domande e darsi delle risposte. Deve mettersi nei panni sia del futuro utente del suo sito sia del probabile fornitore che lo realizzerà: solo così un briefing con l'agenzia sarà veramente efficace.

Quante agenzie servono?

Capita di frequente che singole sezioni, oppure sottositi legati a un determinato progetto web o ancora le loro evoluzioni nel tempo siano appaltate a Web agency differenti. …Si nota un spesso approccio a Internet caotico e non pianificato. L’esperienza insegna che, nel caso in cui il progetto sia particolarmente complesso, la soluzione migliore è quella di affidarsi a una sola Web agency, anche se non è in grado di coprire tutto ciò che l’idea progettuale prevede: l’agenzia stessa potrà in seguito subappaltare alcuni aspetti del progetto, curando interessi del cliente, assicurandosi una maggiore fluidità del processo produttivo.

Web agency a confronto

In grosso modo, le Web agency sono divisibili in due categorie: quelle che hanno un forte esperienza creativa e pubblicitaria e quelle più specializate nel campo delle applicazioni tecnologiche, a proprio agio con lo sviluppo di software e applicativi. Spesso due realtà complementari si riuniscono, offrendo al cliente un servizio completo, con più punti di forza; è evidente la tendenza a offrire servizi pacchettizzati , in grado di soddisfare le esigenze di una fetta di mercato ben determinata. I sistemi ideati da molte Web agency per il Content Management o per il Customer Relationship Management mettono in grado il cliente di gestire con facilità e discreta autonomia il proprio progetto online. Agenzia a servizio completo vuole anche dire, in questo caso, saper trasmettere al cliente una cultura che gli sarà utile per procedere in autonomia. È evidente poi, soprattutto nel caso delle agenzie piccole, la tendenza a specializzarsi il più possibile in una nicchia di mercato, offrendo servizi specializzati e proponendosi come partner ideali non solo per i clienti, ma anche per le agenzie più generaliste, spesso responsabili di progetti complessi.

Considerazioni

Un sito si dovrebbe evolvere attraverso un redesign (restyling) periodico, per essere sempre attuale; con informazioni e servizi di utilità e valore per un pubblico consolidato che lo visita regolarmente.
In un sito riuscito, la grafica cattura l'attenzione, i testi sono un elemento sostanziale, e le applicazioni web implementate su un portale-web rappresentano il motivo principale per estendere le funzionalità dei vari servizi informatici su web.La vostra immagine è importante, non fatela realizzare a chi si improvvisa solo perché sa usare il computer! Affidatevi a professionisti della comunicazione che vi seguano dall'ideazione alla realizzazione, in grado di proiettare la vostra attività sul mercato, colpendo l'immaginazione dei consumatori.
Lo spazio che il Web mette a disposizione è infinito, bisogna solo riempirlo con contenuti validi, fruibili e creare servizi/applicazioni interessanti. Non solo affari, commercio e finanza, ma anche informazioni culturali, curiosità, hobby e passioni da condividere e far conoscere al mondo, invenzioni, idee e soluzioni da proporre.
Bisogna pure ricordare che alcuni titani del web odierno hanno iniziato loro esistenza come piccoli progetti privati, però con una grande intuizione commerciale e socio-culturale.

Soluzioni personalizzante

Le piccole e medie imprese richiedono soluzioni appositamente progettate sulle loro esigenze, facili da gestire e da installare, scalabili, ricche di funzionalità e basate su standard aperti per consentire l'integrazione con le piattaforme software e hardware già esistenti. Solo così è possibile rispondere velocemente ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato contenendo i costi. Immediato controllo dello stato di avanzamento degli ordini, snellimento della procedura di rientro merce, evasione ordini e carico magazzino automatizzati.
http://www-1.ibm.com/businesscenter/smb/it/it/roadshow/gcl_xmlid/17480/nav_id/eventi
http://www-1.ibm.com/businesscenter/smb/it/it/storiecontent/gcl_xmlid/12938/nav_id/storiedisuccesso

Conclusione

Come hanno dimostrato i recenti disastri avvenuti a molte aziende online, il semplice fatto di realizzare un sito web ben fatto non è in alcun modo la garanzia di successo. Come in qualsiasi impresa, è necessario fare ricerche di mercato, definire i propri obiettivi e scoprire quali sono realmente esigenze e desideri dei clienti. Dopotutto una buona impresa online non è altro che una buona impresa.

Fonti:
Internet News, giugno 2003