II World Wide Web
WWW
Il World Wide Web (ragnatela mondiale) è un sistema di comunicazione ipertestuale, sviluppato in origine presso il CERN, in Svizzera. Il primo server Web e il primo browser furono creati su un computer NeXT da Tim Berners-Lee nel 1990. In realtà, il termine "World Wide Web” spesso è utilizzato non solo per indicare la rete collettiva di server, ma anche il corpo globale di informazioni disponibili ai browser Web. Il World Wide Web è basato su un semplice modello client-server.

Server e browser web
Il client richiede e visualizza mentre il server trasmette le pagine web. Tutti i computer sulla Rete si possono dividere in due classi tipiche: i server dove risiedono i siti, e i client sui quali si visualizzano le pagine richieste; essi sono connessi attraverso Internet e "comunicano tra loro" col protocollo HTTP. L'URL è un’altra componente fondamentale del World Wide Web, rappresenta lo schema di indirizzamento per la localizzazione delle risorse informative su internet. Spesso i server Web forniscono meccanismi che consentono di richiamare programmi esterni che generano informazioni in modo dinamico e li convertono nelle pagine web dinamiche (cgi, asp,jsp, etc.). Queste caratteristiche avanzate consentono di ottenere la piena integrazione interattiva con le varie risorse informative (banche dati, questionari, etc.) presenti in Rete.

HTML
Il Hyper Text Markup Language si usa per la descrizione delle pagine web. Un file HTML è un file di testo puro che non fa altro che indicare al browser come presentare il contenuto della pagina web: visualizzare il testo, posizionare immagini e mostrare le aree della pagina su quali si può cliccare. Lo script HTML di una pagina web è composto da due elementi: -a) il contenuto effettivo  -b) i comandi HTML (TAG) che indicano al browser come visualizzare il contenuto che racchiudino. Il collegamento ipertestuale, link è costituito dall’indicazione della posizione in Rete della risorsa a cui fa il riferimento e del metodo di accesso richiesto per recuperarla - URL.

URL
I collegamenti ipertestuali - URL possono fare riferimento a diversi tipi di risorse informative presenti su Internet, come documenti HTML, server FTP e gateway Telnet. Un URL consente di individuare i documenti messi a disposizione dai server Web, perciò il World Wide Web può integrare vari tipi di risorse in una singola interfaccia grafica.Benché spesso URL portino a informazioni statiche, possono anche portare a informazioni dinamiche - pagine generate su richiesta. 

NCSA Mosaic - il primo browser grafico
Il programma client web è denominato browser "sfogliatore", e permette di consultare e visualizzare pagine web. Benché il Web presenti fin dagli inizi un’interfaccia utente che prevede la gestione del mouse, in origine era un sistema orientato solo all'ipertesto. Soltanto con il rilascio del browser Mosaic nel 1993 il Web acquisì un’ampia popolarità; la caratteristica più innovativa di Mosaic, che fu sviluppato da un gruppo dei studenti guidati da Marc Anderseen presso il NCSA (National Center for Supercomputing Applications) era la possibilità di visualizzare immagini all’interno dei documenti oltre a un’interfaccia completamente grafica. La disponibilità di Mosaic per vari tipi di piattaforme forni un contributo decisivo alla rapida crescita di popolarità del Web verificatasi negli ultimi anni. Il Web rappresenta oggi il modo più diffuso per accedere a servizi informativi su Internet. 

Browser attuali
Attualmente il browser NCSA Mosaic è obsoleto, però faceva capostipite dei browser quali sono in uso ancora oggi: MS Internet Explorer, Netscape Communicator e Opera ne sono i diretti discendenti, infarciti di funzioni avanzate più o meno inutili. Tutti questi browser sono più o meno uguali e visualizzano le pagine in simile o uguale maniera.

Pagine web
Una pagina web è composta da un file HTML più eventuali file grafici allegati ad essa. Un browser interpreta e visualizza un file HTML come una pagina web - un documento ipertestuale con alcune parole o immagini collegate alle altre pagine, le quali, se vengono cliccate richiamano un altra pagina collegata (link to the page). Per consultare una pagina web, il client Web deve stabilire una connessione con il server specifico e richiedere il trasferimento della pagina. Per poter gestire tale richiesta, il computer remoto (host) su quale risiede la pagina, utilizza un programma server web. Le pagine web si possono realizzare attraverso i programmi di videoscrittura o con l'aiuto dei programmi specalizzati di web authoring.

Server web
I Server HTTP trasmettono le pagine web verso i web-client che ne hanno fatto la richiesta. Il compito di un server web è sostanzialmente quello di attendere che un browser invii una richiesta e, se il client dispone del permesso di ricuperare il documento specificato, codificarlo e trasmetterlo al client. La macchina in cui viene eseguito il programma server e dove sono archiviati i file delle pagine web, viene spesso denominata “HOST" o "server Web", ma spesso su di essa vengano eseguiti anche molti altri programmi.

Corso Cybermaster
Ma come si costruiscono queste pagine? Quale è il miglior modo di produrne qualcuna? Quali sono gli errori e le difficoltà maggiori che si incontrano? Le risposte a tutte queste domande sono dettagliatamente spiegate nel Corso Cybermaster!


Copyright  © 1997-2003 1st Muse, MEDIATIME NETWORK